Cornacchia World Cup

Pallavolo ed Eventi Sportivi tra Guerra e Pace

Fra le mille difficoltà da affrontare per organizzare eventi sportivi, ve ne sono alcune che mettono a dura prova gli organizzatori. Come quella volta...

Prima difficoltà fra tutte per organizzare eventi sportivi: l’esigenza endemica dei necessari finanziamenti

Fra le mille difficoltà da affrontare per organizzare eventi, prima fra tutte l’esigenza endemica dei necessari finanziamenti, ve ne sono state alcune che hanno messo a dura prova gli organizzatori di eventi sportivi.
Se ritardi, assenze, mancanze di fondi e impianti (e mille altri imprevisti) in realtà si possono mettere in conto quando si organizzano grandi eventi, preparando anche un piano di riserva, vi sono state e vi sono tuttora (basti pensare all’attuale pandemia da Covid 19) cose impossibili da prevedere e quasi impossibili da affrontare.

Siamo dovuti andare al confine con l’allora Yugoslavia, per caricare su nostri mezzi le atlete

Vogliamo qui descrivere alcune situazioni che hanno messo a dura prova le nostre capacita di “problem solving” nell’organizzazione dei nostri eventi sportivi. Come quella volta che per organizzare il torneo Cornacchia World Cup siamo dovuti andare al confine con l’allora Yugoslavia, per caricare su nostri mezzi atlete provviste di visto, ma la cui corriera non veniva fatta entrare in Italia. Siamo stati fra i primi ad ospitare squadre della Romania, dopo la caduta di Ceacescu, e anche in questo caso abbiamo dovuto impegnare nostri mezzi ed ogni nostro sforzo con le rappresentanze diplomatiche Italiane, per riuscire a far varcare la frontiera a ragazze che chiedevano soltanto di venire a fare un’esperienza meravigliosa in Italia e giocare con le squadre occidentali, dopo una vita passata a giocare con le sole squadre dell’Est.
Quando si è disgregata la Yugoslavia siamo riusciti ad avere la presenza di squadre Croate, in piena guerra; sembra facile? Non lo è stato. Per nessuno.

Si presentavano con l’ufficiale dei servizi segreti che controllava ogni loro movimento

Per i nostri eventi sportivi siamo riusciti ad avere la presenza di squadre Bulgare, ed in particolare proprio del CSKA Sofia, dopo aver lavorato mesi affinchè ottenessero il necessario visto di ingresso, quando si presentavano (è successo per parecchie edizioni) con al seguito l’immancabile ufficiale dei servizi segreti che controllava ogni loro movimento. Non dimentichiamo che per molti anni la Bulgaria era stata indagata e considerata complice dell’attentato al Papa, Paolo Giovanni II, perpetrato a Roma nel 1981.  Infatti nel 2004 (quindi dopo molti anni in cui ospitavamo squadre bulgare) la commissione Mitrokhin, stilò una relazione di maggioranza, secondo la quale l’attentato sarebbe stato progettato dal KGB in collaborazione con la Stasi, i servizi segreti della Germania Est, con l’appoggio di un gruppo terroristico bulgaro a Roma, che a sua volta si sarebbe rivolto ai Lupi grigi, un gruppo turco di estrema destra di cui Ali Ağca (l’attentatore) faceva parte. Le autorità bulgare si sono difese dichiarando che Ali Ağca lavorava per un’organizzazione anti-comunista guidata dai servizi segreti italiani e dalla CIA.
Ma al nostro torneo si parlava “soltanto” di sport e la pallavolo per noi era, così com’è ancora oggi e lo sarà domani, solo un mezzo di sano e leale confronto sportivo, in un clima di reciproco rispetto ed occasione di sperimentazione di rapporti umani e di pace.

Anni in cui Nazionali di Algeria e Tunisia si rifiutavano di farsi dirigere le gare da arbitri donne


Abbiamo passato anni in cui le comitive bulgare si rifiutavano di sedere a pranzo vicino a squadre rumene (naturalmente li abbiamo convinti che dovevano sedersi se volevano mangiare….) ; abbiamo passato anni in cui Nazionali di Algeria e Tunisia si rifiutavano di farsi dirigere le gare da arbitri donne; naturalmente non abbiamo ceduto neppure a queste richieste e siamo riusciti a convincere che dovevano stare alle regole di chi li ospitava (per inciso, al termine delle gare hanno poi fatto i complimenti all’arbitro donna per la sua bravura e competenza).
Siamo stati i primi ad ospitare squadre dell’Es, con non pochi problemi.
Siamo stati fra i primi ad ospitare le Nazionali Juniores di Israele. E quando le atlete e gli atleti di queste nazionali, anche loro accompagnate dagli immancabili ufficiali dei servizi segreti, fra mille dispositivi di sicurezza, piangevano al momento dei saluti, non capivamo mai se era per l’affetto creatosi con tutti noi o per la preoccupazione di andare a fare, al ritorno in patria, il servizio militare armato (?!) in piena “Intifada”.
Abbiamo ospitato le Nazionali di mezzo mondo, comprese quelle del Kazakhistan, Bielorussia, Lettonia, Ungheria, Cile, Russia, India, Australia, Giappone, Cina,  oltre a tutte quelle Europee e statunitensi, rappresentando al meglio lo spirito umanitario e di accoglienza del popolo italiano. E grazie a questo il torneo è cresciuto a dismisura, annoverando ogni anno sempre più nazioni presenti.

Rifiuto della fortissima nazionale dell’Iran di incontrare la Nazionale di Israele

Abbiamo subito anche sconfitte. Brucia ancora il rifiuto del 2010 della fortissima nazionale dell’Iran di incontrare la Nazionale di Israele in una semifinale del torneo e non abbiamo di certo cambiato il mondo.
Ma non abbiamo neppure cambiato i nostri obiettivi che rimangono principalmente far incontrare i giovani di tutto il mondo, non per insegnare loro qualcosa, ma per fargli vedere che è possibile incontrarsi, confrontarsi, conoscersi e rispettarsi, in un clima di accoglienza e pace più forte di qualsiasi motivazione politica e religiosa.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Vuoi partecipare ad un grande torneo di pallavolo?

Iscriviti alla Cornacchia World Cup

Send us a request of participation

Cornacchia World Cup #39

02-05 April 2021

Cornacchia World Cup #38

28 May - 02 June 2021

young english volleyball player of the national team

Porcia Winter Cup #7

28-30 December 2021

Inviaci una richiesta di partecipazione

Cornacchia World Cup #39

02-05 Aprile 2021

Cornacchia World Cup #38

28 Maggio - 02 Giugno 2021

giovane pallavolista della nazionale inglese con maglia bianca

Porcia Winter Cup #7

28-30 Dicembre 2021